Carta Vetrata 

di Paola Bottero (Sabbia rossa 2013)

pp. 312, ISBN: 9788897656111, € 15,00.

È Agata, collega e amica del protagonista-narratore di carta vetrata, a segnare i confini labili del giornalismo nel pezzo “Aspettando Demi”, pubblicato dopo la sua scomparsa.

Un rapimento in una terra impastata di ‘ndrangheta. La suspense entra nel circo mediatico sempre alla ricerca di nuove storie da dare in pasto all’opinione pubblica, in una corsa contro il tempo che non basta mai, per raggiungere la notorietà.
Un mondo in cui nasce e si consuma il nuovo traguardo della società globale: la spettacolarizzazione televisiva come unico orizzonte per essere. Che è apparire, a qualunque costo.

Protagonista e comprimari di carta vetrata corrono senza fermarsi mai, cercando il proprio spazio in un mondo dove notizie, azioni, idee, personaggi sono usa e getta. Partendo da Reggio Calabria e arrivando fino a Roma, carta vetrata toglie il velo a un mondo che non è fatto solo di passione e dedizione, ma nasconde sotto il tappeto ambizioni smodate e il vuoto di una superficialità trasformata in sostanza. Dove l’unica verità è la finzione.

Ritmo accelerato, in un crescendo che porta all’apnea, guardando dal di dentro la camera stagna che costruisce, giorno dopo giorno, una realtà parallela. Quella mediatica.

Paola Bottero è nata a Torino il 26 novembre del 1967, dal 2000 ha scelto la Calabria come terra d’adozione. Vive tra Roma e Reggio Calabria. Scrive per varie testate cartacee e virtuali, è autrice e co-conduttrice del programma radiofonico Ossi di Seppia. Giornalista, esperta di comunicazione pubblica e strategica, scrittrice, editrice. Carta vetrata è la sua quarta opera di narrativa, dopo i romanzi Ius sanguinis (Città del Sole, Rc, 2009), Bianco come la vaniglia (sabbiarossa, Rc, 2011), Il fantanoir ’Ndranghetown (Inchiostro Rosso, Agenzia X, Mi, 2011). Ha scritto inoltre a più mani due libri inchiesta: con Alessandro Russo il Diario senza targa (Sabbiarossa, Rc, 2012), viaggio nella buonavita della Calabria; con R. Arena, F. Chirico, C. Riso, A. Russo, La ’ndrangheta davanti all’altare (Sabbiarossa, Rc, 2013), prima raccolta organica sui rapporti tra Chiesa e mafia in Calabria.

Annunci