Da che parte sta il mare 

di Annarosa Macrì (Rubbettino 2013)

pp. 202, ISBN: 9788849837896, € 12,00.

“L’estate di quell’anno la nostra casa fu un capanno di legno ai Bagni Procopio…” Quell’anno, c’è un anno nella vita di tutti che è metafora della vita intera, era il 1956 e il capanno era ai Bagni Procopio della punta estrema della Calabria, davanti alla Sicilia e al suo mare. Era la vigilia del boom economico ed era un pezzo di un Sud pieno di ferite e lontanissimo dal resto del Paese. Anna ha otto anni, apre i suoi occhi innocenti sul mondo attraverso le vicende della sua famiglia girovaga, intellettuale, autarchica, e lo racconta con lo stupore crudele che solo i bambini posseggono. Guendalina che nasce e Dio che si nasconde, “Il Cittadino” che esce e suo padre che muore. Da che parte sta il mare?, chiede Anna a sua madre quando i confini della sua giornata diventano soffocanti. Il mare c’è sempre, anche se non si vede, le risponde sua madre, ed è infinito. Come la scrittura, l’unica arma di libertà e di liberazione, in grado di raccontare quello che si vede, e soprattutto quello che non si vede.

Annarosa Macrì, scrittrice e giornalista, dal 1978 lavora in Rai. Ha realizzato numerose inchieste e documentari per la radio e la televisione in Italia e all’estero – “Canada Canada” ha vinto il premio nazionale di regia Valombrosa TV del 1984 e il film “L’isola dei Tigli”, girato in Germania nel 1987, è stato trasmesso con successo dalle televisioni europee. Innumerevoli i suoi servizi per i Tg e le rubriche regionali e nazionali. Ha collaborato all’inizio degli anni novanta con Enzo Biagi a Rai Uno, alla realizzazione de “I dieci comandamenti all’italiana”, “Una storia”, “Il fatto”, di cui ha curato l’ultima edizione con Loris Manzetti. È stata curatrice di “RT – Rotocalco televisivo”, l’ultimo lavoro di Enzo Biagi, e ha realizzato “RT Era ieri”, il programma di Rai Tre che ha raccontato quarant’anni di televisione del grande giornalista. Attualmente collabora con reportages dalla Grecia alla rubrica “Levante” di Rai Tre. Ha pubblicato un romanzo, A Berlino un bounganville, un libro inchiesta I ragazzi di Locri, un omaggio al suo maestro, L’ultima lezione di Enzo Biagi, una raccolta di racconti, Il mercante di storie.

Annunci