Il Presidente dell’Accademia degli Affaticati, Michele Accorinti, replica alle critiche dell’On. Dalila Nesci

COMUNICATO STAMPA

accorintiIl comunicato stampa della deputata cittadina Nesci fatto a poche ore dall’inizio del Premio deve ritenersi iniziativa infelice ed inopportuna.

Infelice ed inopportuna perché la deputata Nesci anziché rispondere al cortese invito rivoltole dalla nostra Accademia partecipando con altrettanta  cortesia alla manifestazione, intervenendo al dibattito ed esprimendo liberamente il suo pensiero nel contraddittorio dei presenti, ha ritenuto di agire dietro le quinte, discreditando, con accuse gratuite, non solo uno degli autori finalisti, ma anche il nostro Premio e l’intera città di Tropea che lo ha sposato con tanta convinzione ed entusiasmo.

Iniziativa infelice ed inopportuna perché la deputata cittadina Nesci nella sua dichiarazione affermando che “La manifestazione è scaduta nel tempo, con una progressiva, evidente calabresizzazione” ha conferito a tale espressione un’accezione evidentemente negativa, operazione grave nella misura in cui pronunciata da una deputata calabrese.

Infelice ed inopportuna perché ha mortificato tutti coloro che da mesi si sono dedicati alla organizzazione dell’evento, con enormi sacrifici personali ed economici e soprattutto le decine di giovani bravi e preparati che hanno dato l’anima per la buona riuscita del premio.

La sortita della deputata Nesci, peraltro, si rivela ancor più incomprensibile soprattutto perché fatta non all’esito ma prima dell’inizio della nostra manifestazione: è come se un tifoso di calcio dicesse che la nazionale fa schifo ancor prima che inizi la partita.

Un appello all’On.le Nesci: si dedichi a Tropea, faccia qualcosa di concreto per la sua città, partecipi e sostenga, anziché demolirle, quelle iniziative che come il Premio Tropea contribuiscono a dare lustro al nostro territorio, promuovendo l’immagine di una Calabria buona e positiva alla quale appartiene la stragrande maggioranza del popolo di Calabria.

Infine un saluto doveroso a Santo Gioffrè, professionista stimato, grande scrittore ed intellettuale di Calabria al quale va la nostra solidarietà e l’abbraccio di tutta la platea del Premio Tropea.

                                                                                              Avv. Michele Accorinti

Presidente Accademia degli Affaticati

Annunci